08 maggio 2022

Spia Avaria Motore Accesa Fissa: Cosa Significa?

Si è accesa la spia di avaria del motore nel cruscotto dell'auto e non si spegne più? Scopriamo insieme cosa può voler dire!

Il mondo delle spie, per alcuni automobilisti, rappresenta un vero e proprio labirinto pieno di incognite. I cruscotti delle macchine moderne, complici i progressi tecnologici che rendono sempre più sofisticate le componenti meccaniche ed elettriche, sembrano man mano affollarsi di queste lucette colorate.

Ci sono poi alcuni modelli particolarmente sofisticati che appaiono quasi illuminati a giorno proprio dalle spie. Conoscere i significati di ciascuna di esse, i messaggi veicolati dai colori e cosa rappresentano i simboli è di vitale importanza per la sicurezza del guidatore e dei passeggeri e per la salute e il corretto funzionamento del veicolo che si utilizza. Tuttavia bisogna ammettere che spesso ci si trova spiazzati di fronte all'accensione improvvisa di una spia della quale prima si ignorava l'esistenza.

E questo sovrappopolamento del cruscotto complica ulteriormente le cose. In più, ci sono anche delle spie che assumono un significato completamente diverso a seconda che si accendano in modo fisso o lampeggino, come la spia che indica un'avaria del motore.
Monitorare il funzionamento di questa spia non è importante solo per le auto nuove o le vetture km 0, ma anche e soprattutto per le auto usate, per intercettare e bloccare sul nascere problemi potenzialmente molto seri.

A seconda della situazione, è necessario agire in modi diversi. In alcuni casi essere preparati a comportarsi di conseguenza ai segnali che invia la macchina può fare la differenza tra un intervento tempestivo che risolva la situazione nel minor tempo possibile e un allarme sottovalutato che può aggravare ulteriormente il malfunzionamento. In questo articolo ci soffermeremo proprio sulla spia di avaria del motore, ne analizzeremo il significato che rimanda quando rimane accesa in modo fisso, e vedremo cosa bisogna fare affinché si spenga e tutto torni sotto controllo.

La spia di avaria motore: qual è e a cosa serve

Iniziamo identificando la spia di avaria motore e parlando del suo significato. Come tutte le spie, anche questa è stata installata sulle vetture affinché queste possano comunicare con il proprietario.

Alcuni gruppi di spie indicano semplicemente che una determinata funzione è attiva in quel preciso momento (si pensi, ad esempio, a quelle delle luci), mentre altre espletano un ruolo diverso. Inviano, per così dire, dei messaggi riguardo lo stato di salute delle loro componenti principali e segnalano eventuali problemi. La spia di cui parliamo ora rientra proprio in questa categoria.

Precisamente, la spia di avaria motore è quella luce gialla o arancione con il disegno stilizzato di un propulsore, e il suo compito è quello di fungere da indicatore della presenza di alcune sostanze. L'introduzione di questo allarme, infatti, risale al 2002, quando vennero stilate delle nuove normative che potessero aiutare a contrastare l'inquinamento. Per sostenere il raggiungimento di questo obiettivo, l'equipaggiamento delle automobili venne arricchito con una serie di aggiunte tecnologiche che diminuissero le emissioni nocive.

È appunto del controllo di queste che si occupa la spia di avaria motore. La sua accensione è in realtà una situazione piuttosto comune, eppure il fatto che sia collegata ad una componente vitale della macchina, talvolta, può essere sufficiente a gettare nel panico o, quantomeno, a domandarsi se sia il caso di allarmarsi. Sicuramente indica la presenza di un'anomalia, ma questa può essere niente affatto preoccupante oppure grave, a seconda delle situazioni, e può riguardare diverse componenti, ad esempio il catalizzatore o l'impianto di iniezione.

La differenza sostanziale riguarda la modalità con la quale questa spia si accende: se rimane staticamente accesa o se lampeggia a intermittenza, la condizione nella quale versa il motore è decisamente diversa. Ecco perché è fondamentale sapere come ci si deve comportare e cosa aspettarsi che possa succedere se non si interviene tempestivamente.

Spia di avaria motore accesa fissa: qual è il significato?

Quando si gira la chiave nel cruscotto per l'accensione e si avvia il motore, su alcune vetture si accendono tutte le spie contemporaneamente, per poi spegnersi dopo pochi secondi. È così che dovrebbe apparire il quadro di una macchina in perfetto stato di salute in ogni sua parte: completamente spento, fino al momento in cui verranno accese le luci.

Immaginiamo invece che la spia di avaria motore rimanga accesa, fissa e costante, con il suo colore giallo. Sta indicando la presenza di un problema, che potrebbe essere di varia natura e coinvolgere una delle componenti controllate dal sistema di bordo che funziona in modo non ottimale o deficitario. Il messaggio veicolato, infatti, indica un allarme molto generico che riguarda, comunque, un'anomalia o un'inefficienza nel motore. Poiché al guidatore non è dato sapere, senza una diagnosi eseguita da un meccanico esperto, quale sia il problema, e dato che questo potrebbe essere serio, è bene correre ai ripari appena possibile, e portare quanto prima la vettura in un'officina specializzata.

Qui verrà analizzata da professionisti che identificheranno la causa dell'accensione della spia. Agire in questo modo è fondamentale per prevenire eventuali rotture delle parti meccaniche e cali di prestazione del veicolo, che potrebbero rivelarsi pericolosi. A questo punto, cosa ci si deve aspettare di sentire dal meccanico? Le cause di accensione della spia di avaria motore possono essere diverse, ma verosimilmente si tratterà di un sistema di iniezione andato incontro a un malfunzionamento, a un'anomalia che riguarda il pedale dell'acceleratore oppure a un impianto di scarico che deve essere controllato.

Talvolta, poi, è anche possibile che la spia indichi la presenza di sporcizia e impurità nel combustibile. Questa spiegazione è la più probabile se la spia si accende subito dopo un rifornimento di carburante, specialmente se prima di fare questo il serbatoio era vuoto: in questi casi è possibile che già in precedenza si fossero formati dei sedimenti che, con il calo del livello di carburante, si siano depositati sul fondo, fino a che non sono stati smossi dall'immissione di nuovo liquido.

Spia di avaria motore accesa: quando bisogna preoccuparsi?

Le situazioni che abbiamo appena descritto richiedono dunque l'intervento di un esperto che possa risalire alla causa del problema, ma sono tutte meno preoccupanti rispetto a quella che si verifica quando la spia di avaria motore, invece di rimanere accesa in modo fisso, lampeggia.

In questo caso, l'avaria potrebbe coinvolgere il catalizzatore, un dispositivo applicato all'impianto di scarico adibito ad assorbire le particelle nocive che vengono liberate a seguito della combustione del carburante. In questo modo, si evita che un eccesso di sostanze dannose si disperda nell'atmosfera. Il rischio maggiore, in questo caso, è un incremento dei consumi che potrebbe, a sua volta, implicare un grave calo di prestazioni, nonché una perdita di efficienza che potrebbe compromettere la facilità di guida del veicolo fino a spegnersi completamente.

È perciò ancora più essenziale non perdere tempo e rivolgersi immediatamente ad un meccanico, oltre che limitare l'utilizzo della macchina per quanto possibile nei giorni seguenti, e sottoporla ad ulteriori controlli per il periodo immediatamente successivo, in modo da assicurarsi che il problema sia rientrato. Infine, anche se accade raramente, è perfino possibile che sia la spia stessa a non funzionare a dovere. In questo caso, tutte le componenti della macchina lavorano in modo efficiente e basterà far sostituire il sensore.

Cosa bisogna fare se si accende la spia di avaria motore?

Ricapitolando, abbiamo visto che la spia di avaria del motore ci pone di fronte a situazioni che potrebbero essere le più disparate, e per ciascuno di questi casi il comportamento da tenere è diverso. L'unica situazione in cui tutto è normale e il funzionamento della macchina non presenta alcuna inefficienza, è quella in cui la spia si accende insieme a tutte le altre durante l'accensione del mezzo, per poi spegnersi in pochi istanti.

Se la spia inizia a lampeggiare con regolarità e non accenna a spegnersi, è vitale recarsi prima possibile in officina, dove un tecnico esperto assisterà il guidatore e identificherà il problema, che molto probabilmente sarà dovuto al catalizzatore. Questo rappresenta senza dubbio il caso più preoccupante, in quanto il problema sottostante è serio e deve essere risolto con sollecitudine per poter tornare ad utilizzare la macchina in modo sicuro.

Per quanto concerne la spia avaria motore accesa fissa, che coincide con l'argomento trattato in questo articolo, la situazione segnalata non è necessariamente grave, ma non deve comunque essere sottovalutata, e richiede il parere di un professionista che diagnostichi il malfunzionamento che ha causato l'accensione.
La condizione più rischiosa è rappresentata da un sistema di iniezione guasto o inefficiente, che potrebbe arrivare a bloccarsi o comunque a causare un aumento delle emissioni nocive e un peggioramento nella guidabilità del veicolo.

Nel caso in cui, invece, la spia si sia accesa per segnalare che qualcosa non va con il pedale dell'acceleratore, si noterà una differenza nel funzionamento, poiché la risposta al comando di accelerazione sarà meno pronta e il regime minimo del motore si sarà alzato. Questi sono i segnali di un avvenuto spostamento del sensore di posizione del pedale. Per ridurre al minimo la possibilità che questa spia si accenda, è indispensabile eseguire i controlli del veicolo seguendo la regolare cadenza dei tagliandi e facendo effettuare almeno un check-up all'anno. Solo così ci si potrà assicurare che il motore mantenga la sua piena efficienza e guidare continui ad essere un'esperienza sicura e priva di rischi di avarie e rotture improvvise.

PARLA CON UN ESPERTO