30 giugno 2021

Pagamento e Scadenza del Bollo Auto

Tutto quello che c’è da sapere sul pagamento del bollo auto

Il bollo auto, introdotto in Italia nel 1953, è una tassa, riscossa su base regionale, che dal 2009 viene addebitata agli intestatari dei veicoli iscritti al Pubblico Registro Automobilistico. Il costo viene determinato prendendo in considerazione un insieme di fattori che includono la potenza del mezzo in kW, un coefficiente definito dalla regione di residenza dell’intestatario, la classe d’inquinamento Euro e infine l’età del veicolo (i proprietari di auto d’epoca sono esenti dal pagamento).

Ma quando si paga il bollo auto e quando scade? Scopriamolo insieme.

Pagamento Bollo Auto: Quando si Paga e Quando Scade

Il bollo auto viene corrisposto su base annuale in un’unica soluzione o suddividendo l’importo in diverse rate: la maggior parte delle automobili di potenza superiore ai 35kW, dalle city car ai SUV, possono estinguere l’intera cifra dilazionando il pagamento in tre volte. La scadenza può variare a seconda che si tratti di una nuova immatricolazione o di un semplice rinnovo annuale.

Per quanto riguarda una prima immatricolazione, il bollo auto dovrà essere corrisposto:

  • Entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione: per esempio, se una macchina viene immatricolata il 10 gennaio allora si dovrà procedere al saldo entro il 31 gennaio. Questo non vale per le auto immatricolate negli ultimi 10 giorni del mese: in questo caso si potrà saldare l’importo entro l’ultimo giorno di febbraio.

Quando invece si parla di un semplice rinnovo l’importo dovrà essere corrisposto:

  • Entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza: per esempio, se la scadenza della tassa è prevista per dicembre 2020, allora l’importo successivo dovrà essere corrisposto nel lasso di tempo compreso tra il 1 gennaio 2021 e il 1 febbraio 2021.

Nel caso di un passaggio di proprietà il saldo avviene invece:

  • Entro la scadenza che deriva dall’ultimo rinnovo: all’acquisto il nuovo proprietario acquisisce diritti e doveri del precedente e deve seguire le scadenze imposte dall’ultimo pagamento del bollo. Se al momento del passaggio della proprietà risultasse già scaduto e non corrisposto allora sarà il vecchio proprietario a dover estinguere l’importo dovuto. Se invece tutte le decorrenze risultassero in regola, il nuovo proprietario dovrà fare affidamento al termine indicato sull’ultima ricevuta del pagamento e seguire le regole relative ai rinnovi del bollo auto.

Dove Pagare il Bollo Auto

Grazie allo sviluppo delle infrastrutture digitali, esiste una grande varietà di metodi per pagare il bollo auto, da quelli più tradizionali a quelli più innovativi:

  • Sito dell’Agenzia delle Entrate: è possibile saldare l’importo direttamente online tramite il servizio digitale PagoPA previa registrazione.
  • Sito ACI: si può procedere al saldo dell’importo connettendosi al sito dell’Automobile Club d’Italia.
  • Poste Italiane: è possibile saldare l’importo tramite il servizio Paga Online o recandosi presso gli Uffici Postali.

Come abbiamo visto, bastano semplici accorgimenti per poter rispettare la scadenza del pagamento del bollo auto ed evitare di incorrere in sanzioni. Continua a seguire il blog di MiaCar per avere altre informazioni utili e leggere gli aggiornamenti di settore dei nostri esperti online.


PARLA CON UN ESPERTO